DISPOSITIVO PER IL RILEVAMENTO DELL'INQUINAMENTO AMBIENTALE

TECNOPOLO D'ABRUZZO

15 MARZO 2016

"Mai come in questi anni la consapevolezza mondiale è stata così alta rispetto l'ambiente.

Il 2020 è vicino e l'impegno che noi tutti abbiamo con il nostro pianeta è sempre più grave ed importante.

Oggi costruire un drone è alla portata di tutti.La sfida è utilizzare questa tecnologia, quella del drone, per portare vantaggi per le singole persone e per il bene comune, il pianeta terra, che a noi piace chiamare Gaia.La nostra è una società impegnata nella formazione, erogazione di servizi e progettazione di droni, terrestri, marini e aerei. Inoltre siamo impegnati nell'industrializzazione di un prototipo di drone che usa un payload capace di effettuare Monitoraggi ambientali controllo del microclima e cambiamenti climatici. Possiamo anche aggiungere meccanismi per catturare la diossina.Oggi già siamo impegnati in monitoraggi ambientali, agricoltura di precisione x coltivazioni con tecniche di biodinamica, e abbiamo intrapreso un percorso interessante con aeronautica militare sia per rilevamenti meteo che per altri generi di rilevazione che non possiamo divulgare in questa sede ma che utilizzerebbero il nostro dispositivo.

Questa è un'invenzione del Prof. Francesco Giovanni Maria Stoppa e dei Proessori: Piero Di Carlo ricercatore, fisico dell'atmosfera Uni Aq e 

Gianluigi Rosatelli, geologo Uni Ch.

Drone Group ha rilevato questa invenzione e la vuole sviluppare a livello industriale".